admin

Circa Franco Boggero

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
Finora Franco Boggero ha creato 109 post nel blog.

Pietrischetto

Si è trattato – è presto detto – di scrivere una canzone abbastanza particolare, con due amici che si cimentano nel lancio di un boomerang sulle colline dell’Oltregiogo genovese (in provincia di Alessandria, diciamo tra Lerma e Mornese). Loro notano, chissà perché, con estremo interesse un cartello stradale di pericolo, con sotto la scritta “Pietrischetto sul piano viabile”, che - per inciso -  è un decasillabo. Quel cartello - per inciso -  esiste davvero, nel paese di Casaleggio Boiro (in provincia di Alessandria, tra Lerma e Mornese); ed è stato proprio lui a ispirare la canzone.

Di |2019-11-12T20:23:57+01:0012/11/2019|Digressioni|Commenti disabilitati su Pietrischetto

Cataina

Nei giardini a mare di Sestri Levante (quelli di villa Balbi), mi sono imbattuto l'altro giorno nel piccolo monumento in ricordo di Caterina Bixio. Un busto bronzeo donato a quel Municipio nel 1957 da Francesco Messina, che a Sestri spesso veniva nella stagione estiva.

Di |2019-11-11T22:21:47+01:0011/11/2019|Digressioni|Commenti disabilitati su Cataina

Idiofonie

Un libro molto particolare di Federico Bagnasco (con i disegni di Andrea Piccardo), tutto giocato sugli strumenti idiofoni (che traggono cioè dal loro stesso corpo, senz’alcuna mediazione, il loro suono).Ho scelto il capitolo – o se volete la scheda – relativa alla tràccola, perché mi attribuisco un po’ il merito di aver attirato l’attenzione di Federico su questo marchingegno, fin dal tempo della mostra sui Cartelami (Genova 2013).

Di |2019-03-12T22:29:23+01:0012/03/2019|Digressioni|Commenti disabilitati su Idiofonie

Atarassìa

"Quella volta sul ponte": una mostra a Genova, Palazzo Ducale (14 dicembre 2018 - 3 gennaio 2019), e la pubblicazione di un'ottantina testimonianze. La mia è l'ultima, in coda al libro.

Di |2018-12-29T19:52:31+01:0029/12/2018|Digressioni|Commenti disabilitati su Atarassìa

Spazi di risulta

In un volume del 1984 dedicato ad Alassio – per meglio dire, ad Alassio “come era” – trovo la foto fine Ottocento di una famiglia di ceto medio in posa sul suo gozzo, tirato in secco sulla spiaggia. Mi colpisce la disposizione degli effigiati: il signore barbuto con la cravatta al centro dell’imbarcazione ha tutta l’aria del padrone (del bacàn).

Di |2018-10-16T07:57:19+02:0009/10/2018|Digressioni|Commenti disabilitati su Spazi di risulta

Macadàn

Macadàn o macadàm?  In un corretto italiano sarebbe giusto il secondo lemma, macadàm. Vedi anche Paolo Conte in Sparring partner (Stava lì nel suo sorriso /a guardar passare i tram, /vecchia pista da elefanti /stesa sopra al macadàm); o Paolo Teobaldi, che titola così il suo romanzo, col soprannome del protagonista (il cantoniere Selvino Gengoni).

Di |2018-08-16T14:03:32+02:0016/08/2018|Digressioni|Commenti disabilitati su Macadàn

Orinoco

Non so come io possa aver avuto il coraggio di partecipare diversi anni fa, con quest’immagine, a un sia pur modesto concorso. Èuna foto piena di difetti, con ogni evidenza. La figura del bambino è sottoesposta e non mantiene neppure un credibile valore di sagoma, il taglio dei tronchi di palma in primo piano è colpito da un improvvido flash…

Di |2018-06-26T23:23:49+02:0027/06/2018|Digressioni|Commenti disabilitati su Orinoco